Chiese di Roma Moderna

In questo volume





Volume IV (2010)
Centro e periferia: le altre confessioni dopo il 1960

Il quarto volume della serie dedicata alle chiese della Roma moderna, nel periodo tra il 1860 e il 1960, si compone di tre sezioni distinte.
Nella prima si analizza una selezione di costruzioni in prevalenza appartenenti a diverse Istituzioni religiose di culto cattolico (Congregazioni, Conventi, Prelature) e si esaurisce la panoramica degli edifici parrocchiali posti in zone "periferiche" della capitale.
Le altre due sezioni sono dedicate rispettivamente agli edifici cristiani di culto non cattolico costruti nel periodo in esame e agli esempi piu' significativi di edifici sacri edificati dopo il 1960, allo scopo di rendere il piu' possibile approfondito il quadro generale dell'architettura religiosa della Roma moderna.
Il volume presenta anche un'interessante appendice sui principali progettisti attivi nell'ambito dell'architettura, religiosa e non, del periodo in esame.

Alcune chiese descritte nel volume

San Tommaso di Canterbury
Via di Monserrato, 45

Considerata una di piu' belle chiese edificate a Roma alla fine dell'ottocento questa dedicata a San Tommaso costituisce di fatto un dovuto omaggio di Roma ai cattolici inglesi.
L'esterno e' costruito in forme neoromaniche mentre il ricco interno e' di impronta bizantineggiante. Fu costruita su progetto di Virginio Vespignani e Luigi Poletti tra il 1866 e il 1888.

Santa Maria della Misericordia al Verano
Cimitero del Verano

Piccolo tempio di impostazione neoclassica sopraelevato su di un alto basamento di grande effetto scenografico.
L'interno riprende forme barocche piu' proprie della tradizione romana. Fu costruito nel 1861 su progetto di Virginio Vespignani.

San Giuseppe di Cluny
Via Poliziano, 38

La chiesa edificata nel complesso che ospita il collegio di suore della Congregazione di San Giuseppe di Cluny rappresenta un bell'esempio di architettura neoromanica.
Di forme classicheggianti all'interno l'edificio fu completato nel 1890 su progetto di Luca Carimini.

San Giovanni Battista de La Salle
Via di San Sebastianello, 1

L'edificio che si trova all'interno del collegio San Giuseppe costituisce uno dei piu' interessanti esempi di architettura eclettica a Roma.
Inaugurata nel 1900 la chiesa costruita su progetto dell'Arch. Baschieri con forme neorinascimentali e barocche ha una storia indissolubilmente legata alle vicende del prestigioso Collegio.

Sant'Ivo dei Bretoni
Vicolo della Campana, 8

E' un piccolo edificio costruito con forme neo rinascimentali e perfettamente inserito nel tessuto urbano circostante.
L'interno decorato secondo la tradizione romana sei-settecentesca rappresenta un pregevole esempio dell'architettura dei cosiddetti revivals.
Fu costruito nel 1888 su progetto di Luca Carimini a seguito della demolizione di un precedente edificio religioso.


Altre confessioni

Saint Paul
Via Nazionale, 161

E' la prima chiesa cristiana di culto non cattolico costruita a Roma dopo il 1870.
Impostata con forme neogotiche la chiesa affaccia direttamente su Via Nazionale da dove e' ben visibile anche l'alto campanile.
L'interno si presenta ricco di decorazioni tipiche del gusto preraffaellita. Fu completata nel 1876 su progetto di Sir Gorge Edmund Street.

All Saints
Via del Babuino

Costruito nel 1882 da Sir George Edmund Street, lo stesso autore di St. Paul a Via Nazionale, il tempio anglicano di Ognissanti e' uno dei primi esempi di architettura religiosa non cattolica costruiti a Roma.
Praticamente privo di facciata si inserisce in maniera molto discreta su Via del Babuino dove la sua presenza e' denunciata solo dal campanile.
L'interno si rifa' alla tradizione neogotica assai in voga all'epoca.

Tempio Valdese a Piazza Cavour
Piazza Cavour

E' uno dei piu' bei esempi di architettura liberty della Capitale. Costruito nel 1914 su progetto dell'Arch. Bonci il Tempio Valdese fu uno degli edifici piu' significativi costruiti all'epoca a Roma.
Notevoli le vetrate interne realizzate da Pichhiarini su disegno di Paschetto.

Chiesa Evangelica Luterana
Via Sicilia

Edificio costruito in forme neoromaniche edificato a cavallo del primo conflitto mondiale. Ben integrato nel tessuto edilizio circostante l'edificio della chiesa luterana fu costruito tra il 1911 e il 1922 su progetto dell'Architetto Heinrich Schwechten.
Molto bello l'interno impreziosito dalla presenza dei mosaici.

Santa Sofia
Via Boccea, 478

E' la chiesa del complesso che ospita l'Universita' Cattolica di San Clemente. Fu costruita riprendendo le forme di quella, sempre dedicata a Santa Sofia, a Kiev.
L'esterno abbastanza semplice e' caratterizzato dalla presenza della grande cupola centrale circondata da quattro cupolette minori. L'interno e' interamente rivestito di mosaici dorati.
Fu edificata nel 1969 su progetto dell'Arch. Di Stefano.


Volume I       Volume II       Volume III       Volume IV